Evento di lancio dell’ecosistema GrandUP!

Venerdì 6 dicembre 2019
Cuneo
11.00 - 13:00
Open Baladin
Piazza Foro Boario, Cuneo
GRANDUP! OFF
Conversazioni aperte
con gli esperti di innovazione sociale

Ti piacerebbe sapere cosa vuol dire “Innovazione Sociale”? Come si fa? Chi la fa? Questa è l’occasione per toglierti ogni dubbio.

In occasione del lancio di GrandUP! Generiamo impatto sociale, GrandUP OFF! ti offre l’opportunità di una conversazione aperta con protagonisti ed esperti del mondo dell’Innovazione Sociale.

Potrai rivolgere le tue domande a

Flaviano Zandonai, Sociologo, Open Innovation Manager Gruppo cooperativo Cgm

Grzegorz DROZD, European Commission DG for Internal Market, Industry, entrepreneurship and SMEs

Luciana delle Donne, CEO e Founder di Made in Carcere

Gli esperti di innovazione sociale di SocialFare

Claudio Naviglia, co-founder di Humus, startup di GrandUP! Edizione 2018

Elisa Gondolo, team Il Rifugio, progetto di GrandUP! Edizione 2018

14.30 - 17:00
Auditorium Foro Boario
Via Carlo Pascal 5/C, Cuneo
EVENTO DI LANCIO
GrandUP!
Generiamo impatto sociale

La Fondazione CRC e la Camera di Commercio di Cuneo presenteranno la strategia territoriale sui temi dell’impatto sociale e della finanza di impatto per la provincia di Cuneo, interrogando gli esperti sulle opportunità a livello locale, nazionale ed europeo.

Saluti istituzionali

Giandomenico Genta, Presidente Fondazione CRC
Ferruccio Dardanello, Presidente Camera di Commercio di Cuneo
Domenico Paschetta, Presidente CISeM Cuneo

Panel discussion

Social innovation e social entrepreneurship la visione dell’UE
Grzegorz DROZD, European Commission DG for Internal Market, Industry, entrepreneurship and SMEs

Impact economy, impresa sociale, social procurement e impact investing in Italia
Mario Calderini, full professor, School of Management Politecnico di Milano

Placed-based innovation, analisi e suggestioni di sviluppo per la provincia di Cuneo
Flaviano Zandonai, Sociologo, Open Innovation Manager presso Gruppo Cooperativo Cgm

Un modello di economia rigenerativa: il caso Made in Carcere
Luciana delle Donne, CEO e Founder di Made in Carcere

Presentazione di GrandUP! generiamo Impatto Sociale

Andrea Silvestri, Direttore Fondazione CRC

Modererà l’incontro il giornalista Francesco Antonioli

La partecipazione è aperta e gratuita previa iscrizione, e fino ad esaurimento posti.

Relatori

Mario Calderini

Mario Calderini, è professore ordinario presso la School of Management del Politecnico di Milano, dove insegna Social Innovation ed è direttore di Tiresia, il Centro di ricerca sull’innovazione e la finanza sociale.

È stato consigliere scientifico del Ministro della ricerca e dell’innovazione e ha fatto parte del gruppo consultivo del Governo che ha redatto la Riforma del Terzo Settore. E’ stato membro della Task Force del Governo per gli investimenti a impatto sociale ed è Presidente del Foro per la Ricerca e l’Innovazione di Regione Lombardia.

È presidente di Social Fare, il primo incubatore per start up a impatto sociale. Siede nell’Advisory Board di Unicredit Italia, nel consiglio direttivo di Nesta Italia ed è Presidente di Quinto Ampliamento.

Flaviano Zandonai

Flaviano Zandonai, sociologo, si occupa da oltre vent’anni di terzo settore e impresa sociale, svolgendo attività di ricerca applicata, formazione, consulenza e divulgazione editoriale.

Ha lavorato per istituti di ricerca e coordinato reti tra comunità scientifica e imprenditoria sociale. Oggi è open innovation manager presso il Gruppo cooperativo Cgm. @editormanque

Grzegorz DROZD

Grzegorz works at the European Commission’s Directorate-General for Internal Market, Industry, Entrepreneurship and SMEs (DG GROWTH).

He is in charge of the European industrial policy, coordinating EU efforts to master the new industrial revolution. He is also responsible for the European Industry Day and the High Level Industrial Roundtable “Industry 2030”. In this context he also works on the topic of future of work and workplace innovation.

Grzegorz also focuses on social innovation and supporting grassroots ideas: apart from general policy issues he is involved in the European Social Innovation Competition and the Social Challenges Innovation Platform.

Previously to that, he worked for the Polish public administration. In the Ministry of Economy he dealt with SME and industrial policies.

Luciana delle Donne

Una vita nella finanza prima di dedicarsi a tempo pieno a “Made in carcere”, una cooperativa sociale dove detenute producono oggetti diversamente utili. La filosofia è quella della “seconda opportunità” per chi vi lavora e della “doppia vita” per i tessuti.

“Nella precedente vita”, così come la definisce lei, è stata ai vertici del mondo della finanza realizzando, tra l’altro, il primo modello di Banca virtuale multicanale on line in Italia, la Banca 121 e infine occupandosi della costruzione di piattaforme di Knowledge Management in SanPAoloIMI.

Nella “nuova”, è passata all’Innovazione Sociale, creando una cooperativa no profit. Nel 2008 lancia il marchio MADE IN CARCERE e poi 2nd CHANCE. Il grande intuito è quello di offrire package e braccialetti personalizzati, con un nuovo approccio di Marketing sociale ad elevato impatto sociale ed ambientale. Valori ancora intangibili e non ancora misurabili. Ecco perché nei suoi interventi accademici nelle maggiori Università italiane parla di BIL (Benessere Interno Lordo) come nuova misurazione della ricchezza.